Giovedì 20 marzo 2014 I IX LE REAZIONI I RAPPRESENTANTI DELLE DUE ASSOCIAZIONI DELL'ARCIPELAGO AMBIENTALISTA PUGLIESE COMMENTANO LA DECISIONE

Description
Giovedì 20 marzo 2014 I IX LE REAZIONI I RAPPRESENTANTI DELLE DUE ASSOCIAZIONI DELL'ARCIPELAGO AMBIENTALISTA PUGLIESE COMMENTANO LA DECISIONE

Please download to get full document.

View again

of 1
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Information
Category:

Software

Publish on:

Views: 11 | Pages: 1

Extension: PDF | Download: 0

Share
Tags
Transcript
  Giovedì 20 marzo 2014 I  IX AMBIENTE E PAESAGGIO RIFIUTI SULLA MURGIA La giunta regionale ha rilasciato unparere favorevole alla compatibilitàpaesaggistica dell’impianto Si tratta dell’ennesimo colpo discena in una storia davvero moltointricata Nuova discaricaun «sì» a sorpresa Spinazzola, la Regione apre la strada al sito di Grottelline UNA CAVAE TANTEEMERGENZE La località«Grottelline»presentadiversecaratteristicheambientali,archeologiche,naturalisticheepaesaggisticheper cui sichiede unasua tutela . COSIMO FORINA l SPINAZZOLA. Loscorsoottobre, durantel’iterdell’approvazione del Piano regionale di gestione deirifiutiurbani (Prgru),era stataquesta ladichia-razione dell’assessore all’ambienteLorenzo Nica-stro: «Se ci fosse anche un solo dubbio sulla si-tuazione di “G ro t t e l l i n e ”non si procederà». Martedì 18 marzo, con un lapidario resoconto diffuso dall’uf -ficio stamparegionale, siè appreso:«La Giuntaregionale harilasciato alSoggetto proponenteCO.GE.AM, l’attestazione di compatibilità paesag-gistica in deroga per la variante progettuale relativaall’impiantocomplesso perrifiutiurbani aserviziodel bacino di utenza Ba/4, nel territorio del Comunedi Spinazzola», affidata alla Tradeco-Cogeam (Co-lumella per la Tradeco, al 51 % Marcegaglia SpA e 49% Cisa SpA). Si riparte da qui, con il canale pre-ferenziale alle discariche del go-vernatoreVendola esuoiadeptiche proseguononei lorointenti,indipendentemente dallavalangadi osservazioni per il no alla di-scarica a Grottelline presentate daFrancesco Tarantini (Legambien-te), Enzo Cripezzi(Lipu) che han-no documentato le criticità del sitoe le suepeculiarità. A partiredall’area Neolitica, chiesa rupestre, presenza del fal-co lanario,paesaggistica, monumentalee proble-matiche idrogeologiche, idrauliche e geomorfologi-che, un altro secco no all’immondezzaio era arrivatodalla Provincia più volteribadito dal presidenteFrancesco Ventola, dal sindaco di Spinazzola, NicolaDi Tullio,dal consiglio Comunalecittà edai cit-tadini. Loschiaffo èda intendersiindirizzato ancheai consiglieri di maggioranza regionali Fabio Amatie RuggeroMennea (Pd),i quali- nelcorso dell’ap -provazione del Prgru - avevano presentato un ordinedel giorno con cui si chiedeva per il sito di Spinazzolauna più attenta valutazione sulle sue criticità.Nelsuo interventoAmatiavevaparlato delcasoGrottelline: «non come una fotografia reale, ma di unfotomontaggio».Adintervenire anchel’on. SergioSilvestris(Gruppo PPE)ilqualeha presentatounainterrogazione alla Commissione Europea con cui sirichiama la necessità della tutela di Grotteliine chie-dendoallaCommissionela valutazionediunaaper-tura di una procedura di infrazione contro l’Italia, inparticolare versola Regioneper violazionedellaDirettiva2009/147/CE,nonchè: «seinconsiderazio-ne dell’importanza del sito neolitico di Grottelline siintenda avviare il riconoscimento di sito di interessecomunitario(SIC)ese inconsiderazionedellapre-senza di numerose specie di uccelli selvatici intendeavviare il riconoscimento dizona a protezione spe-ciale (ZPS)».Storia davvero intricata quella dell’immonde zzaioda realizzare nelle cave di “G ro t t e l l i n e ”. La decisione della Giuntaregionale sullacompatibilità paesag-gistica per Spinazzola arriva nel cuore della protestache si sta svolgendo a Csrcliano d’Otranto (Le), dovead insorgereci sonoquattordici Comunie doveu n’altra discarica approvata sempre da Vendola allaCO.GE.AM, la sivuole far sorgere soprail bacinoidrico che disseta tutto il Salento. Al caso di Spi-nazzola si aggiunge anche il PianoPaesaggistico proposto in sordinaquesta estate dall’assessore Ange-la Barbanente, poiriveduto dopoilsubbugliodei Comuni,incuilalocalità di Grottelline appariva co-me per magia cancellata con le suevalenze. La discarica a Spinazzola- come si rileva dagli atti - la sivuoleadogni costo;ilperchédo-vrebberospiegarlo VendolaeNicastro conl’interagiunta regionale,gli ex assessoriall’ambiente comeMichele Losappio, che l’hanno sempre caldeggiata,tantoda presentarsialtagliodel nastrodell’iniziolavori. In questi anni a nulla sono valsi i sequestri dapartedellamagistratura,il dovutoallarmeperlastrana sparizionedei fascicolirelativi all’immon -dezzaio negliuffici della regione,come financhesparita,lamemoriadel computerincuieranocu-stoditi nell’assessorato idatidiGrottelline. Tantosiapprendeva dauna rispostadel Governoad unainterrogazioneparlamenta presentatasulloscon-certante episodio.Le discariche sono tuttoquel cheresta delfallimentare piano della Regioneche peranni hagestito laquestione rifiutisolo innomedell’emergenza. Bucheda riempire, anchedove lastoria,natura eil paesaggiorappresentano ilfuturodellecomunità.Vendolaed isuoivannoavanti.C’èda giurare che a Spinazzola non si resterà indif-ferenti e soccombenti ai nuovi atti di imperio. LE REAZIONII RAPPRESENTANTI DELLE DUE ASSOCIAZIONI DELL’ARCIPELAGO AMBIENTALISTA PUGLIESE COMMENTANO LA DECISIONE Legambiente: «È una follia» E Cripezzi (Lipu) rincara la dose: «Nullaosta rilasciato in riferimento ad un Piano superato» le altre notizie TRANI IL PREMIO DEL ROTARY CLUB Professionalità 2014a Lalli e Giorgino n L’imprenditrice tranese Mari-na Lalli, vicepresidente diConfindustria Bari e Bat, re-sponsabile del Settore Turi-smo e delegata ai programmiExpo 2015 sempre per Confin-dustria, e il giornalista Fran-cesco Giorgino, caporedattorecentrale del Tg 1, saranno in-signiti del “Premio Rotary allaProfessionalità 2014”org aniz-zato dal Rotary Club di Trani egiunto alla XXVIII edizione.La cerimonia di consegna èprevista per stasera, alle 20.30,nelle sale del Melograno. Ilclub, presieduto da ElisabettaPapagni, ha ricevuto la visitadel Governatore ing. RenatoCervini che ha elogiato il lavo-ro svolto dal club tranese (nonultimo per aver ridato “vo c e ”alle campane del castello sve-vo), mentre sabato 22 marzo ilSeminarioInformazione Nuo-viSoci vedrà la presenza diGiuseppe Viale, unico italianopresente nel Board Internazio-nale per il biennio 2014-2016. SERIE DI «NO» Tanti i motivi per cuil’area era stata ritenutainidonea NORDBARESE PROVINCIA l  SPINAZZOLA. Reazionia catenaperilrilascio allaCo.GE.AM.dapartedella Giuntaregionaledellacompatibilitàpaesaggistica alladi-scarica in località “G ro t t e l l i n e ”, men- tresi erainattesache tuttalaquestione doveva essere affrontata insede diValutazione diimpatto Am-b i e n t a l e.Una scelta, quella della Giunta bol-lata da FrancescoTarantini presi-dente LegambientePuglia così:«èunafolliafare diun’area di ecce-zionalevalore storico,naturalistico,culturale earcheologico undepositodi mondezza».Legambiente haannunciato chedomenica 1 giugno si svolgerà a Pog-giorsini, dopo questo nuovo attacco alterritorio, l’iniziativa «Voler Beneall’Italia», la Festa dei piccoli comuniperdire ‘no’alladiscarica. Purri-cadendo nel territorio di Spinazzolal’immondezzaiocaldeggiato apienemani dalla Giunta Vendola, infatti,verrebbe realizzato a poco meno di trechilometri dalla più piccola città dellaPuglia, Poggiorsini, da sempre op-postasi al suo insediamento. Il “no”diLegambiente trova fondamento in di-verse motivazioni.« L’impianto –dichiaraTarantini – ricadrebbe inun’area prossimaalParcoNazionale dell’Alta Murgia, apochipassidai restidelCastellodiGaragnone e da unsito del Neoliticorisalente a circa 8 mila anni fa. A ciòsiaggiunge pureilrischio dicom-promettere una zona ricca di bio-diversità incui nidificail falcoLa-nario». Edinoltre: «LegambientePu-glia giàin passato,tramite l’i nv i odelleproprie osservazioniall’Auto -ritàdi BacinodellaBasilicata eallaRegionePuglia, haevidenziatolecriticitàidrogeologiche dell’area le-gate alla presenza di lame, gravine egrotte. Il coro di nosi è levato anchedapartedelle istituzionicomelaprovinciadi BAT,ilComune diSpi-nazzola equello diPoggiorsini chehanno manifestato tuttala loro con-trarietà rispetto all’ipotesi di rea-lizzazione della discarica a Grottel-line».Poi l’ennesima richiestaaiverticiregionali con marcia accelerata perl’approvazione dell’immondezzaio aSpinazzola nonostantequesta cittàsia ormai fuori dal Bacino Ba/4 aven-do aderito a quello della Barletta-An-dria-Trani. «Chiediamo –ha conclusoTarantini -alla RegionePuglia ditenercontodelle osservazionidanoiavanzate sullecriticità idraulichenell’ambito del procedimento VIA.Nel frattempoLegambiente porràinesseretutte leiniziativevolte acon-trastare la realizzazione della sud-detta discarica in un’area che meritadi essere studiata e valorizzata e nonseppellita sotto i rifiuti».Per Enzo Cripezzi della Lipu, anchequesta associazione ha presentato os-servazioni, tra le altre marcando chele cavedi “G ro t t e l l i n e ”dovesi vuole costruire la discaricada sempre pe-riodicamentesono allagate:«osservoche l’atto è stato rilasciato in ri-ferimento al vetustoPUTT e questo,come altri procedimenticritici sulpiano paesaggistico eambientale, èfiglio del gravesgambetto operato dal-la politica al processo post - adozioneediapprovazione delnuovoPianoPaesaggistico Territorialepugliese».Sostiene inoltreCripezzi: «sefos-serostate mantenutele normedisalvaguardia del nuovo piano all’in -domani della sua “ado zione”comeregolarmenteprevisto, sarebberosu-bentrati la ricognizione dei nuovivalori territorialie relativetutele.Opzione cheè stataabortita ritar-dando temporalmente lavigenza ditali norme, dalla “ado zione”av ve nu t aalla “ap p rova z i o n e ”futura, con tutte le conseguenze sulle aggressioni acarico dei nuovi contesti paesaggi-stici individuati. Tuttavia,senza tra-scurarelarigorosa verificadique-st’atto, il grosso della partita si giocaanche sulla Valutazione ambientale esullecriticità procedimentaliedimeritocheabbiamo posto,edicuisiamo ancora in attesa di conoscernegli esiti».  [c.for.]
Related Search
Similar documents
View more...
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks